Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’Eurispes: Imprese e sostenibilità, nuove regole ue

In un recente articolo l’Istituto di Studi Politici, Economici e Sociali (L’Eurispes) ha riassunto il nuovo quadro delle regole UE su imprese e sostenibilità, analizzando in particolare una serie di direttive come quelle su CSRD, sulla responsabilità estesa del produttore, sulla due diligence obbligatoria, sui “green claims”, ma guardando anche alle nuove tassonomie e agli strumenti regolativi della finanza: il regolamento sulla informativa in materia di finanza sostenibile (SFDR) e le linee guida LOM (Loan Orgination and Monitoring) dell’Associazione Bancaria Europea –EBA.

Oltre a illustrare le diverse norme, l’Eurispes guarda al quadro generale, affermando che “se analizzato nel suo insieme, rende evidente la svolta verso un nuovo paradigma di sviluppo. […] conferma e rafforza una strategia europea che segue una propria interpretazione del mondo in evoluzione e soprattutto segna un momento di discontinuità rispetto al passato; probabilmente, per dimensioni ed impatto, il cambiamento più radicale dalla prima rivoluzione industriale”.

L’analisi di questa evoluzione normativa evidenzia come si stia cercando, da un lato, di regolare non sole le “azioni” ma, in particolare, la loro “trasparenza” poiché le imprese sono (saranno) sempre più chiamate a misurare e dar conto dell’impatto sociale e ambientale del loro operare. E’ chiaro che (finalmente) l’idea è quella che una transizione giusta e sostenibile si debba fare con la partecipazione di tutti, aziende comprese, ognuno facendo la propria parte.

Come campagna focalizzata sulla responsabilità delle imprese dei loro impatti su ambiente e diritti umani pensiamo che il percorso avviato a livello comunitario sia importante e ambizioso ma che occorre, ogni giorno, monitorarlo e fare pressione sui decisori politici perché non cedano alle richieste delle lobby, guardando agli interessi generali e non a quelli del business e della finanza.
Solo così potremo compiere la rivoluzione, il “grande cambiamento” che l’Eurispes intravede e che, superate le resistenze di chi guarda ai propri interessi e non a quelli della collettività, sarà davvero dietro l’angolo.

L’articolo di Eurispes sul quadro delle regole UE su imprese e sostenibilità;
Il commento di Equo Garantito, una delle organizzazioni promotrici di Impresa2030;
Approfondisci i diversi strumenti europei e internazionali per regolare le attività delle imprese su ambiente e diritti umani.