Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Diritti umani e ambientali: Fairtrade pubblica la prima mappa dei rischi

Mappa dei rischi – Fairtrade Foundation

In tutto il mondo, ogni giorno, crescono le violazioni dei diritti umani e i danni ambientali connessi alle filiere produttive globali: un lavoratore su 5 vive in povertà, l’agricoltura consuma il 70% dell’acqua, lo sfruttamento minorile continua a salire e questi sono solo una parte dei dati a nostra disposizione sugli impatti delle attività imprenditoriali su ambiente e diritti umani.

Per raccontarli, Fairtrade Foundation, il cui nodo italiano è tra i promotori di Impresa 2030, ha elaborato la Mappa dei rischi, per identificarne e visualizzarne i più importanti in diversi settori, suddivisi per prodotto, zona geografica e organizzazione.
La mappa aiuta a comprendere come questi rischi siano interconnessi in maniera indivisibile con le cause che li generano come povertà, disuguaglianza e sfruttamento. Attualmente lo strumento comprende il caffè, il cacao, le banane, l’uva e il miele, ma verrà estesa a diversi altri settori nei prossimi mesi.
Lo scopo finale è aiutare tutti gli attori nella catena del valore globale nelle loro valutazioni del rischio, dagli agricoltori e organizzazioni di lavoratori, ai retailer e ai brand. In particolare le aziende europee devono sottostare a crescenti obblighi di legge nella compilazione della valutazione dei rischi e per prevenire e porre rimedio a quelli più importanti nelle loro catene di fornitura.